Nuovo percorso!

Nuovo percorso!

Ed eccoci a svelare il percorso della nuova edizione di Skialp 3 Presolana Memorial Angelo Castelletti. Le nevicate della fine dell’anno hanno permesso di sfruttare finalmente il fantastico scenario attorno alla stazione sciistica di Colere. La selvaggia Val di Scalve accoglierà i concorrenti di Skialp 3 con un percorso di gara tecnico e spettacolare, di circa 1850 D+ su uno sviluppo di 20 km, che prevede come punto più alto l’ascesa ai 2400 m del Monte Ferrante.

Ma vediamo in dettaglio che cosa ci aspetta!

 

Partenza dalla località Polzone (alt. 1600 m) (previo trasferimento in seggiovia dal paese di Colere). Ci si inoltra subito fuoripista in un lungo falsopiano verso la bianchissima Val Conchetta, e poi, per brevi strappi e lunghi tratti in traverso, ci si porta nell’ampia conca del Pizzo di Petto, che verrà risalita fino appunto a raggiungere tale cima (2270 m). Primo cambio d’assetto, discesa non troppo lunga che porterà sotto le rocciose pendici del Ferrante, dove si ripartirà con le pelli nel movimentato scenario della Val Conchetta alta, in direzione dello Chalet dell’Aquila (2200 m, punto accessibile al pubblico). Di qui si proseguirà salendo sci ai piedi il ripido pendio del Ferrantino per poi raggiungere, dopo un lungo traverso, la base del Monte Ferrante che sarà risalito con gli sci nello zaino (2400 m). Si ritorna sul Ferrantino e giù in discesa in direzione sud verso la valle di Valzurio: si affronterà prima un ripido ma ampio canale e poi comodi prati fino a giungere alla Baita Pagherola (1650 m). Rimesse le pelli si risale allo Chalet dell’Aquila, per poi lanciarsi nell’ultima discesa verso il Rifugio Albani, sotto la grandiosa parete N della Presolana. Superato il Rifugio si prosegue nell’ampio e ripido fuoripista (“Ratù” per i local) fino al limitare del bosco, dove a quota 1500 circa si rimettono le pelli per brevissimo tratto, risalendo per un centinaio di metri fino all’arrivo posto in località Polzone (1600 m).

La descrizione vi ha stancato ancora prima di partire?

Date un’occhiata al percorso in 3D qui sotto e…scaldate i motori!

By | 2018-01-08T21:59:46+00:00 gennaio 8th, 2018|News|0 Commenti

About the Author:

Scrivi un commento